ricerche di mercato
  

Consulenza aziendale dal 1988
About us
Consulenza: elezioni
Gruppi Creativi

Una ricerca per individuare nuove opportunità e stimoli.
Una fabbrica di idee creative, per andare spesso oltre gli schemi.


Focus Group

Per la ricerca di nuove idee su prodotti, servizi, pubblicità, ecc., si ricorre spesso ai Gruppi Creativi, sofisticate ricerche qualitative.

Cosa sono: sono delle particolari riunioni di gruppo, sviluppatesi dai Focus Group con cui, in realtà, mantengono pochi punti in comune: sono costituiti da un numero superiore di persone, durano molto più a lungo (da 2-3 ore fino a diversi giorni), richiedono un impegno anche manuale/tattile e la scelta degli stessi partecipanti è meno casuale (sempre, però, all'interno del target). Per finire sono organizzate diversamente le sale dove si svolgono; anche il coordinatore, che qui diventa più animatore che moderatore, deve avere caratteristiche personali e professionali peculiari. Sono una ricerca molto delicata, ci vuole tutto quanto sopra e molto di più, altrimenti il gruppo creativo può facilmente fallire.

Perché: le interazioni all'interno di un gruppo sono particolarmente adatte a sollecitare la creatività, individuando nuove opportunità e stimolando l'identificazione di cambiamenti e innovazioni. Quando il ragionamento logico-razionale mostra i propri limiti lo si sostituisce momentaneamente con pensieri creativi. Questo approccio facilita, per l'appunto, l'innovazione e la ricerca di soluzioni.

Quando. Quando un prodotto è "stanco", quando ne serve uno nuovo, quando si vuole provare a rompere con gli schemi e la tradizione, allora si interviene con dei Gruppi Creativi.

Per cosa: servono a trovare nuove idee, pensando spesso al di fuori degli schemi. Si tratterà, quindi, non necessariamente di idee subito o comunque realizzabili, ma di punti di riferimento verso cui i prodotti/servizi concreti dovrebbero comunque idealmente tendere. Servono, perciò, a far compiere "uno scatto" alla creatività: starà poi agli specialisti all'interno dell'azienda-cliente convogliare soluzioni "aspirazionali", o anche solo "desiderata", verso soluzioni concrete. Il nostro compito, in questo senso, sarà interpretativo (spesso i Gruppi Creativi non possono essere "letti direttamente"), aiutando a indirizzare su prodotti finiti le idee emerse.

Avvertenze per l'uso. L'errore più comune è di aspettarsi dai Gruppi Creativi l'idea rivoluzionaria: questa a volte arriva, più spesso no, dipende anche dal prodotto/servizio su cui si lavora. Quello che il Gruppo Creativo deve invece sempre portare è una riserva di idee, la scoperta di potenzialità, a cui attingere magari a lungo per far compiere al prodotto/servizio tanti piccoli "scatti in avanti".

Internamente. A seconda dei casi i Gruppi Creativi possono/devono/non devono essere incentrati sul personale aziendale. Nel caso di Gruppi con il personale aziendale, si seguono percorsi leggermente diversi ma secondo gli stessi principi di base e le stesse finalità: se opportunamente condotti si rivelano particolarmente adatti anche a motivare il singolo e a rafforzare lo spirito di gruppo.


Link correlati: Introduzione alle ricerche qualitative, Focus Group, Ricerche motivazionali, Motivazionali in profondità.


Data creazione : 01/01/2004 @ 00:00
Ultima modifica : 17/05/2019 @ 14:36
Categoria :
Pagina letta 120433 volte


Stampa pagina Stampa pagina

Ricerche quantitative
Consulenza: marketing
Focus Group

Da oltre 70 anni il sistema più veloce ed economico per avere risposte concrete su vissuto e "aspirazionale" di un target. E' la regina delle ricerche qualitative.
Pagina di approfondimento
Per un preventivo.

Software by:
  freeguppy.org   © 2004-2013   More info ...